Il 2021 ha registrato un aumento sul 2020 per la vendita e produzione concimi e fertilizzanti liquidi in Italia, secondo l’indagine di Federchimica Assofertilizzanti L’Evoluzione dei Settori Chimici 2022.

Dati produzione concimi e fertilizzanti liquidi in Italia

I concimi minerali fluidi hanno avuto tutti ottime performance rispetto al primo semestre dello scorso anno chiudendo con un +14%. Stesso trend positivo per i concimi organici liquidi che hanno avuto un aumento di +1,1% e per quelli idrosolubili hanno registrato un aumento del +6,6%.

Al contrario, i concimi minerali solidi e quelli organici solidi hanno registrato un’inflessione negativa, dovuta principalmente all’aumento del prezzo delle materie prime.

Le soluzioni migliori per il settore agricolo

Questa situazione, secondo l’indagine di Coldiretti/Ixe, non solo costringerà il 30% delle imprese agricole a gestire la distribuzione sui raccolti di concimi e fertilizzanti con molta attenzione. La scelta ricadrà prevalentemente sui fertilizzanti e concimi liquidi sia per funzionalità che per prezzo del mercato.

Infatti, i concimi liquidi necessitano di meno lavoro per il coltivatore dato che penetrano molto facilmente nel terreno, raggiungendo subito le radici. Inoltre, sono molto facili da utilizzare ed a seconda delle esigenze della coltura si può calibrare il dosaggio del fertilizzante.

Nonostante tutti questi vantaggi si raccomanda sempre una politica di prevenzione e maggiore attenzione nell’acquisto dei prodotti. Soluzioni economiche e di dubbia provenienza potrebbero portare si un risparmio economico nel breve periodo, ma si mantiene alto il rischio di rovinare le culture perennemente.

Per questo motivo, è importante acquistare concimi e fertilizzanti con i più alti standard sia in termini di qualità, sia in termini di performance, da produttori affidabili e certificati.